Pagina principaleMappa del sito Il dermatologo risponde

DERMATOPEDIA.IT - ARGOMENTI DI DERMATOLOGIA...PATOLOGIA DELLE UNGHIE: Index
unghie LE UNGHIE

L'unghia è fondamentalmente una lamina cornea, derivata dalla cute, che ricopre la parte distale dell'ultima falange delle dita.
E' incastonata nella cute, che la ricopre lungo i suoi bordi con delle pieghe cutanee (plica prossimale e pliche laterali) che costituiscono il vallo e formano un solco che separa la lamina dalla cute. Un foglietto sottile, la cuticola, si interpone fra le pliche e la lamina, saldandole insieme. La funzione della cuticola è quella di chiudere e impermeabilizzare il solco, allo scopo di evitare l'accumulo di detriti e di batteri. La lamina si accresce dalla parte prossimale e viene sospinta distalmente scivolando sul letto ungueale, al quale rimane comunque strettamente aderente. L'accrescimento dell'unghia avviene per opera della matrice, che costituisce la parte piu' prossimale dell'unghia ed è formata da cellule in attiva moltiplicazione. L'allungamento dell'unghia ha un decorso continuo e procede con la velocità di circa 3 mm al mese.


Sono da menzionare inoltre il bordo dell'unghia, che supera l'estremita' del dito col quale forma il solco digitale, l'iponichio, struttura epiteliale che tappezza il fondo del solco digitale e la cui funzione è paragonabile a quella della cuticola. Inoltre l'eponichio, che corrisponde alla plica prossimale, e la lunula, visibile come una mezzaluna biancastra sulla parte prossimale della lamina. La lamina è trasparente, per cui presenta un colorito roseo, dovuto all'irrorazione sanguigna del letto ungueale. Sotto la parte più prossimale della lamina si distende la matrice, che impedisce di vedere in trasparenza i vasi sanguigni. Per questo motivo la lunula ha un colore piu' pallido.

PATOLOGIA
Le unghie partecipano spesso ai quadri clinici di molte affezioni, sia dermatologiche che internistiche, per cui bisogna distinguere le alterazioni ungueali che accompagnano altre patologie dalle malattie delle unghie in senso stretto.
Inoltre è importante tener presente che, a fronte delle numerosissime malattie che possono coinvolgere le unghie, i tipi di alterazioni ungueali descrivibili sono pochi, per cui molte malattie possono comportare alterazioni ungueali simili e, a complicare le cose, si osserva inoltre che diverse alterazioni ungueali possono essere sostenute dalla stessa malattia.

Alterazioni della forma.

Unghie a vetrino di orologio
Ippocratismo Digitale o Dita a bacchetta di tamburo indica un ingrossamento delle falangi distali delle dita delle mani e si riscontra spesso nei pazienti con patologia respiratoria cronica, cardiopatie gravi, Colite Ulcerosa, M. di Crohn, cirrosi. Sono stati descritti anche casi idiopatici. Non se ne conosce la patogenesi, ma si pensa che sia dovuto ad una ipertrofia tissutale provocata dalla risposta endoteliale alla bassa ossigenazione periferica che si osserva in queste patologie. In questi casi le unghie sono tondeggianti, convesse e lucide come il vetrino di un orologio.

Coilonichia
Letteralmente "unghia a cucchiaio", consiste nella perdita della normale convessità dell'unghia, che appare assottigliata e piatta o addirittura concava. Esiste una forma congenita, ma di solito consegue a microtraumi ripetuti o all'azione di sostanze chimiche che ammorbidiscono la lamina (oli minerali, acidi, alcali). Può essere espressione di una carenza di ferro.

Iperonichia
Ispessimento della lamina (onicauxi, pachionichia, onicogrifosi, onicofosi), può essere causata da traumatismi ripetuti, onicomicosi, disturbi sistemici ecc..

- Per onicauxi o onicosi ( unghia ipertrofica) si intende un abnorme ispessimento dell’unghia, che si presenta di colore bruno-giallastro e con solchi periungueali allargati.
- La pachionichia costituisce un eccessivo aumento in lunghezza ed in larghezza. Spesso la lamina ungueale si accresce a dismisura in alto incurvandosi dando luogo al caratteristico quadro dell' Onicogrifosi.
Esiste anche una pachionichia congenita, rara.
- L'onicogrifosi (unghie ad artiglio) è una deformazione dell’unghia con caratteristico aspetto a corno di montone causato da una crescita irregolare.
- L'onicofosi è caratterizzata dall' ipercheratosi presente nei solchi periungueali, causata da microtraumi prolungati, distrofia o deformità ungueali.

Brachionichia
Lamine più larghe che lunghe. A volte si accompagna a falange corta (dito a racchetta).

Onicoatrofia
Congenita o acquisita, quando la lamina è piccola e sottile , frammentata e fissurata.
La forma acquisita puo' essere causata da malattie come il pemfigoide, l'epidermolisi bollosa, il lichen, l'alopecia areata, la sclerodermia.

Onicolisi (distacco della lamina)
Il termine onicolisi definisce la separazione della lamina dal letto ungueale. Puo' interessare solo i piedi o solo le mani, e in quel caso piu' frequentemente è causata da fattori locali, come i traumi, le micosi o altre infezioni, fattori fisici o chimici. Quando sono interessati sia i piedi che le mani, è piu' facile che sia dovuta a malattie, congenite o acquisite (malattie autoimmuni, insufficienza vascolare, malattie della tiroide, dei polmoni, gravidanza, anemie, psoriasi, alopecia areata, lichen, eczema) o anche all'assunzione di farmaci (tetracicline, chemioterapici, retinoidi, diuretici tiazidici, anticoncezionali orali, chinoloni, betabloccanti, aceinibitori).

Linee di Beau
Le linee di Beau sono causate da una diminuzione transitoria dell' attività mitotica dei cheratinociti della matrice ungueale ed appaiono come depressioni trasversali della superficie della lamina. La profondità della depressione indica l'entità del danno alla matrice e la sua lunghezza indica la durata dell' insulto. Le cause possono essere locali (es. traumi alla matrice, radioterapia, retinoidi), oppure generali (malattie febbrili, intossicazioni, chemioterapia).
Le linee di Beau non richiedono alcun trattamento, poiché riflettono un danno già avvenuto a carico della matrice ungueale. Si muovono distalmente con la crescita dell'unghia e vengono quindi eliminate.

Onicomadesi
Separazione della lamina dalla matrice, con successiva eliminazione. Rappresenta il grado estremo delle linee di Beau e riconosce la stessa patogenesi.

Anonichia
Indica la totale assenza delle unghie. Nella forma congenita puo' essere una malformazione isolata oppure far parte di una sindrome più complessa. La forma acquisita è dovuta di solito a patologie dermatologiche che determinano la distruzione totale della matrice (alopecia areata, lichen, ecc).

Usura del bordo
Le unghie possono rimanere corte per l'usura del bordo, dovuto a traumi continui (di solito lavorativi) oppure a onicofagia (abitudine di rosicchiare le unghie) oppure onicotillomania (abitudine di sminuzzare le unghie con le mani).

Striature longitudinali - Onicoressi
Solchi e creste longitudinali sono espressione di sofferenza della matrice (turbe circolatorie, microtraumatismi e altri insulti fisici o chimici sulle unghie, carenze alimentari). Quando i solchi sono così profondi da interessare la lamina a tutto spessore, si parla di onicoressi.

Erosioni puntiformi
La presenza di depressioni puntiformi (pitting) è tipica della psoriasi e dell'alopecia areata.

Fragilità ungueale - Onicoschisi lamellare
Si presenta quando le mani vengono spesso in contatto con detergenti o solventi (medici, infermieri, parrucchieri, casalinghe, addetti alle pulizie, fotografi, imbianchini, baristi, alimentaristi, ...), o quando queste sono soggette a microtraumi ripetuti (calzolai, carpentieri, falegnami). Conseguenze di una maggiore fragilità ungueale possono essere l'onicoressi e l'onicoschisi lamellare (unghie che si sfaldano). Altre cause di fragilità ungueale sono i farmaci (soprattutto chemioterapici e retinoidi), le carenze alimentari (Ferro, Zinco, Rame, vitamine: B6, A, C, E, Biotina) e alcune affezioni dermatologiche (alopecia areata, lichen ruber planus, psoriasi).

Alterazioni del colore

Unghie bianche
Leuconichia vera
Nell'unghia normale la lamina è trasparente, ma danni alla matrice possono alterare la composizione della lamina, che sarà quindi bianca e opaca, perchè rifletterà la luce.
Leuconichia apparente
Nell' unghia normale il letto è visibile attraverso la lamina trasparente ed appare di colore rosa per la sua ricca vascolarizzazione. Pertanto tutte le situazioni che inducono alterazioni della circolazione locale possono rendere piu' pallida la matrice, conferendo alla lamina un colorito tendente al biancastro (cardiopatie, malattie renali, e anche psoriasi, micosi, distrofie, uso di farmaci). A volte la colorazione biancastra interessa soltanto la metà dell'unghia vicina alla matrice (half-and-half nails). Le "half and half nails" sono di solito un effetto collaterale dei farmaci chemioterapici. I chemioterapici sono inoltre causa delle linee di Muehrcke, bande trasversali biancastre ed opache. Le linee di Muehrcke sono associate anche con episodi di ipoalbuminemia.

Unghie gialle
La sindrome delle unghie gialle ( yellow nail syndrome) è una patologia nella quale le
unghie (alcune o tutte) assumono una colorazione giallastra (xantonichia). Le cause possono essere molteplici, dall'itterizia alle onicomicosi, alla psoriasi o all'uso di tetracicline.
Possono essere dovuti anche a fattori chimico-fisici, come il fumo, l'uso di smalti colorati e aggressivi.

Unghie verdi
Dovute a cause locali (infezioni batteriche o fungine) .

Unghie nere o brune
Dovute a cause generali (malattie renali, reazioni da farmaci) o a cause locali (infezioni, ematomi, nei, melanomi).

Onicocriptosi (unghia incarnita):
Si realizza quando il margine della lamina penetra nel solco ungueale, scatenando un processo infiammatorio e un'infezione ungueale e paraungueale (paronichia). Il trattamento consiste nel correggere la lamina ripristinando la crescita corretta sui margini. In alcuni casi resistenti o recidivanti può essere necessaria una matricectomia parziale.

Emorragie a scheggia/ematomi
Gli ematomi subungueali e le emorragie del I dito del piede colpiscono in particolar modo ballerini, tennisti, calciatori.

Patologie proprie dell'apparato ungueale

Onissi e perionissi
E' un'infiammazione a causa infettiva, batterica, parassitaria o micotica. Interessa l'apparato ungueale e/o i tessuti periungueali. Nella perionissi acuta le pieghe ungueali sono intensamente eritematose, edematose e dolenti.

Neoplasie
Verruche volgari
pseudocisti mucose
Glomangioma
Fibromi - Tumori di Koenen
Basaliomi
Spinaliomi
Melanomi

Psoriasi delle unghie
Il coinvolgimento ungueale in corso di psoriasi è quasi la regola, e in alcuni casi le alterazioni ungueali costituiscono l'unica manifestazione cutanea di una patologia psoriasica. Si evidenziano alterazioni strutturali della lamina, discromie, ipercheratosi subungueale e onicolisi distale. Caratteristica è la presenza di depressioni puntiformi della grandezza di una capocchia di spillo (pitting ungueale) che danno all'unghia l'aspetto a ditale da cucito. Se le lesioni sono più spiccate, assumono l'aspetto di scanalature longitudinali o trasversali. Inoltre si può riscontrare opacizzazione, ispessimento e ingiallimento della lamina, sia in forma circoscritta che diffusa. La presenza di punteggiature rossastre a livello della lunula è indice di alterazione dei capillari del letto ungueale, che rende le unghie psoriasiche facilmente soggette a sanguinamenti post-traumatici. Non tutte le unghie sono colpite, ma le lesioni sono tipicamente simmetriche.